Recensione nuovo Samsung Galaxy Note 7

Ago 26, 2017 by admin Category: Notizie 0 comments

Galaxy Note 7 ha un sottile profilo in alluminio e vetro Gorilla Glass 5 sia sulla parte anteriore che posteriore, simmetricamente curvate sui bordi, in grado di offrire un’ottima ergonomia, una presa salda ed anche una piacevole sensazione al tatto. L’utilizzo con una sola mano viene favorito anche da alcune funzionalità software che permettono di ridurre l’interfaccia utente e la grandezza della tastiera. A differenza del Galaxy S7 edge, sul Galaxy Note 7 non abbiamo quei fastidiosi problemi al touch generati da tocchi involontari con il palmo della mano sul bordo curvo.

Lateralmente troviamo i tasti per la regolazione del volume ed il tasto di accensione/blocco. Sulla parte inferiore lo speaker di sistema, il microfono principale, il connettore UST Type-C con supporto OTG ed il jack audio da 3.5mm. Qui troviamo anche la S-Pen che possiamo estrarre con facendo una leggera pressione. Il Galaxy Note 7 è anche il primo Note certificato IP68 ed è quindi resistente ad immersioni ad una profondità massima di 1.5 metri per 30 minuti. Difficilmente ci saranno occasioni, ma all’occorrenza, sarà anche possibile utilizzare la SPen sotto l’acqua.

Sulla parte superiore c’è il secondo microfono ed il cassettino per la SIM in formato nano e per la microSD che può espandere i 64GB di memoria UFS 2.0 integrata di cui poco più di 11GB sono occupati da files di sistema. Anche sul Galaxy Note 7 non è supportata la funzione Adoptable Storage ma possiamo spostare su microSD parte di alcune applicazioni.

Sul retro è presente la fotocamera principale, praticamente a filo con la scocca, che ha un sensore Sony IMX260 da 12 megapixel con apertura f/1.7, stabilizzatore ottico e tecnologia Dual Pixel per una messa a fuoco più rapida. Al di sotto del flash LED e presente un cardiofrequenzimetro ed un sensore per il rilevamento dell’ossigeno nel sangue e il livello di stress.

Sulla parte anteriore ci sono una fotocamera da 5 megapixel, sempre con apertura f/1.7, sensori di luminosità e prossimità, un LED di notifica ed un secondo sensore per il riconoscimento dell’iride un sistema più sicuro delle impronte digitali ma sicuramente più lento. Il riconoscimento, infatti, non è sempre molto rapido ed è necessario prima attivare il display premendo il tasto di accensione. Qualche difficoltà in più per chi usa occhiali e lenti a contatto. Il telefono, inoltre, deve essere tenuto ad una giusta distanza ed angolazione per un accurato riconoscimento.

Viene quindi spontaneo utilizzare più frequentemente lo scanner per le impronte integrato nel tasto home, veloce ma non tanto quanto quelli che abbiamo visto su alcuni device concorrenti. I tasti funzione hanno una breve retroilluminazione (consigliabile utilizzare applicazioni tipo Galaxy Button Light), feed a vibrazione e possono essere utilizzati anche tramite SPen.

  • Sistema: Android 6.0.1 con TouchWiz UX
  • Display: SuperAMOLED QHD da 5.7” (2560×1440 pixel), densità 518ppi
  • Processore: Exynos 8890 octa core da 2.6GHz, 14nm / Snapdragon 820 2.15GHz
  • GPU: Mali-T880MP12 con supporto Vulkan API
  • RAM: 4GB LPDDR4
  • Memoria interna: 64GB UFS 2.0 espandibile tramite microSD
  • SIM Card: nano SIM
  • Fotocamera posteriore: 12 MegaPixel con Dual Pixel, f/1.7, OIS
  • Fotocamera anteriore: 5 Megapixel, f/1.7
  • Connettività: LTE Cat. 9, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac MIMO dual band / Bluetooth 4.2 / NFC / USB 2.0 Type-Ccon OTG
  • Sensori: Luminosità, prossimità, scanner impronte ed iride, contapassi, cardiofrequenzimetro, barometro.
  • Dimensioni: 153.5 x 73.9 x 7.9 mm
  • Peso: 169 grammi
  • Batteria: integrata da 3500mAh con ricarica rapida e wireless
  • S Pen: 4.096 livelli di pressione, tracking a 360Hz

Il processore è un Exynos 8890 Octa core (2.6GHz Quad + 1.6GHz Quad) a 64 bit con processo costruttivo a 14 nm supportato da 4GB di memoria RAM. La GPU è una Mali-T880. Sul mercato statunitense è stata realizzata una versione con Snapdragon 820 mentre su quello cinese è in arrivo una versione Dual SIM con 6GB di RAM e 128GB di memoria integrata espandibile.

Le prestazioni sono molto elevate anche se ogni tanto l’interfaccia utente TouchWIz mostra qualche sporadico rallentamento, in modo particolare quando usciamo da applicazioni che richiedono qualche prestazione in più. I benchmark hanno riportato degli ottimi punteggi, in linea con quelli del Galaxy S7. Si è arrivati a 135.701 punti con AnTuTu mentre con GeekBench ha totalizzato 6163 in multi-core e 2095 in single-core. Ben gestita la temperatura che non raggiunge mai valori molto elevati.

 

Scopri tutti i dettagli ed i prezzi

 

 

Leave a Comment!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + sette =